PREVENZIONE DELLE FERITE DA TAGLIO O DA PUNTA

PREVENZIONE  DELLE  FERITE DA TAGLIO O DA PUNTA NEL SETTORE  OSPEDALIERO  E  SANITARIO  La FNOMCeO segnala che sulla Gazzetta Ufficiale n. 57 del 10 marzo 2014 è stato pubblicato il decreto legislativo 19 febbraio 2014, n. 19 recante “Attuazione della direttiva 2010/32/UE che attua l’accordo quadro, concluso da HOSPEEM e FSESP, in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario”. Scarica il comunicato FERITE DA TAGLIO O DA PUNTA NEL SETTORE OSPEDALIERO E SANITARIO RISPOSTA DEL MINISTERO DELLA SALUTE A seguito di richiesta della Federazione Nazionale degli Ordini il Ministero della Salute ha chiarito che “nel caso in cui l’attività sanitaria venga prestata nel proprio studio medico o odontoiatrico dal singolo professionista abilitato, con prevalenza del suo apporto professionale ed intellettuale rispetto alla disponibilità di beni strumentali, in assenza di complessità organizzative proprie di una struttura o di un servizio sanitario, tale luogo di lavoro, per definizione, risulta essere escluso dal campo di applicazione del titolo X-bis” del D.Lgs. 19/14. Il Ministero della Salute ha precisato inoltre che “nel caso di studi medici o odontoiatrici che per le loro caratteristiche organizzative/funzionali risultano configurabili come strutture/servizi sanitari (con svolgimento di attività sanitarie sottoposte a responsabilità organizzativa e decisionale del datore di lavoro), anche in questa ultima situazione l’adozione delle misure specifiche di cui all’articolo 286-sexies, tra cui la sorveglianza sanitaria, non risultano di automatica adozione, essendo prevista, in forza dello stesso articolo 286-sexies, la necessità della loro attuazione tutte le volte che, dalla valutazione dei rischi effettuata, risulti presente per i lavoratori un rischio di ferita da taglio o da punta comportante contatto...

CALL CENTRE CO.GE.A.P.S. PER I PROFESSIONISTI SANITARI

Co.Ge.AP.S comunica che dalla data del 2 dicembre, contestualmente all’apertura della banca dati del Co.Ge.A.P.S. ai singoli professionisti sanitari, è stato attivato un Call Centre per rispondere ai quesiti e dare supporto ai professionisti sanitari, sia per la compilazione del Dossier Formativo per il triennio 2014-2016, sia per fornire soluzioni ad eventuali quesiti sul funzionamento della banca dati del Consorzio o sul sistema ECM e sulla corrispondente normativa. II numero da comporre è 06/42749600 — opzione 4; la linea è attiva dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 16.00. E’ stato altresì attivato un indirizzo e-mail dedicato, ecm@cogeaps.it , per offrire un supporto ulteriore. Già molti professionisti si sono rivolti al Call Centre del Consorzio per ricevere un ausilio, tanto a livello tecnico quanto a livello informativo, sia via mail che via telefono e permane un ulteriore margine di operatività da potere utilizzare. Le informazioni relative al Call Centre ed alle sue funzionalità sono reperibili anche sul sito istituzionale del Co.Ge.A.P.S. http://www.cogeaps.it .   II Presidente Dott. Sergio Bovenga...